La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.
Dichiarazione di emissioni in atmosfera per apparecchiature ed impianti contenenti 3 kg o più di gas fluorurati entro il 31 maggio

Dichiarazione di emissioni in atmosfera per apparecchiature ed impianti contenenti 3 kg o più di gas fluorurati entro il 31 maggio

Inviato 2015/05/26

Gli operatori delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, nonché di sistemi fissi di protezione antincendio che contengono 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra ENTRO IL 31 MAGGIO di ogni anno, devono trasmettere una comunicazione, denominata FGas, contenente informazioni riguardanti le quantità di gas fluorurati emessi in atmosfera, relativa all’anno 2014 (anche se non stati effettuati interventi sull’impianto) al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

L’OPERATORE PUÒ ESSERE

 

una società esterna che, tramite un contratto scritto con il proprietario dell’impianto, si assume l’effettivo controllo dell’apparecchiatura o del sistema e si impegna a trasmettere i dati contenuti nella dichiarazione.

In tutti gli altri casi l’operatore è il proprietario dell’apparecchiatura, ciò non toglie che il proprietario possa delegare (delega scritta) alla società di manutenzione la compilazione della dichiarazione.

 

Ricordiamo che con Decreto Legislativo 5 marzo 2013 n. 26, è stata emanata la disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni previste per le apparecchiature e gli impianti contenenti taluni gas fluorurati a effetto serra contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra.

Tra le numerose sanzioni prevista riportiamo di seguito:

-     mancata predisposizione del registro dei controlli o la tenuta dello stesso in maniera incompleta, inesatta o non riportante tutti i dati previsti; Salvo che il fatto costituisca reato, è prevista la sanzione amministrativa da 7.000 euro a 100.000 euro;

-     mancata comunicazione, entro il 31 maggio di ogni anno, della quantità di gas fluorurati a effetto serra emessi in atmosfera nell’anno precedente o comunicazione di detti dati in maniera incompleta, inesatta o comunque non utilizzando il modello previsto; Salvo che il fatto costituisca reato, è prevista la sanzione amministrativa da 1.000 euro a 10.000.

 

Consigliamo pertanto di verificare le caratteristiche degli impianti oggetto della presente comunicazione (quantità e tipologia di gas contenuto), ed avvalersi di persone o imprese certificate per adempimenti degli obblighi di installazione, manutenzione, riparazione, contenimento delle perdite e recupero.

 

Rimanendo a disposizione per maggiori informazioni o chiarimenti:

 

Romualdi dott.ssa Lucia

ST Project s.n.c.

Telefono e Fax 045 6630964