La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

 NEWS

- Novità per concessionari, venditori e succursali di vendite veicoli nuovi

-  Rinnovo iscrizione categoria 2bis

leggi Tutto

  

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre novità in materia di sicurezza e ambiente sul lavoro?

 Iscriviti alla nostra newsletter CLICCANDO QUI

 

  

 

Calendario corsi

 

NUMERI UTILINUMERI UTILI

Numeri Utili

COVID - OBBLIGO GREEN PASS

COVID - OBBLIGO GREEN PASS

Inviato 2021/09/23

COVID

OBBLIGO GREEN PASS NEI LUOGHI DI LAVORO

È stato ufficialmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale proprio ieri con il Decreto Legge n. 127 del 21 settembre 2021 il testo che introduce importanti misure per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’obbligo della certificazione verde “Green Pass” e del rafforzamento del sistema di screening. In buona sostanza l’obbligo di green pass si estende a tutti i luoghi di lavoro nelle modalità che seguono:

LAVORO PRIVATO

Dal 15 Ottobre al 31 Dicembre 2021

L’obbligo di possedere ed esibire il Green Pass si applica a tutti coloro che svolgono attività lavorative come dipendenti o autonomi nel settore privato.

 

COME SI EFFETTUANO I CONTROLLI

I controlli di verifica spettano ai datori di lavoro, i quali entro e non oltre il 15 ottobre dovranno definire le modalità per l’organizzazione di tali verifiche, le quali saranno effettuate preferibilmente all’accesso ai luoghi di lavoro ed eventualmente a campione da soggetti incaricati all’accertamento.

 

SANZIONI

Nel caso in cui un lavoratore che comunichi di non avere il Green Pass o ne risulti sprovvisto al momento dell’accesso al luogo di lavoro è da considerare assente ingiustificato ed esente dalla retribuzione fino alla presentazione della certificazione. Non ci sono, in questo caso, conseguenze disciplinari e si mantiene il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro; è invece prevista una sanzione da € 600 a € 1.500 per coloro i quali abbiano avuto accesso al luogo di lavoro senza Green Pass.

Per i Datori di Lavoro che non abbiano verificato il rispetto degli obblighi sopradescritti o che non abbiano disposto le modalità di controllo è prevista una sanzione da € 400 a € 1.000.

Per le aziende con meno di 15 dipendenti viene prevista una disciplina che consente al datore di lavoro di sostituire temporaneamente il lavoratore privo di Green Pass.

Il decreto prevede poi che le farmacie somministrino test antigenici rapidi applicando prezzi definiti.

 

TRIBUNALI

Per tutto il personale amministrativo e per i magistrati è fatto l’obbligo di possedere ed esibire i Certificati Verdi. Tale obbligo NON si estende ad avvocati o altri difensori, consulenti, periti e altri ausiliari del magistrato estranei all’amministrazione della Giustizia, ai testimoni e parti del processo.

 

LAVORO PUBBLICO

Dal 15 Ottobre al 31 Dicembre 2021

Tutto il personale delle Amministrazioni pubbliche, Autorità indipendenti, Consob, Covip, Banca d’Italia, enti pubblici economici ed organi di rilevanza costituzionale, titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice sarà obbligato a possedere ed esibire su richiesta il certificato Green Pass per accedere ai propri luoghi di lavoro.

 

COME SI EFFETTUANO I CONTROLLI

I controlli di verifica spettano ai datori di lavoro, i quali entro e non oltre il 15 ottobre dovranno definire le modalità per l’organizzazione di tali verifiche, le quali saranno effettuate preferibilmente all’accesso ai luoghi di lavoro ed eventualmente a campione da soggetti incaricati all’accertamento.

 

SANZIONI

Nel caso in cui un lavoratore che comunichi di non avere il Green Pass o ne risulti sprovvisto al momento dell’accesso al luogo di lavoro è da considerare assente ingiustificato fino alla presentazione della certificazione. Dopo cinque giorni di assenza il rapporto di lavoro è sospeso e la retribuzione non è più dovuta dal primo giorno di assenza.

A questo si aggiunge una sanzione da € 600,00 a € 1.500,00 oltre le conseguenze disciplinari previste dai diversi ordinamenti di appartenenza.

Per i Datori di Lavoro che non abbiano verificato il rispetto degli obblighi sopradescritti o che non abbiano disposto le modalità di controllo è prevista una sanzione da € 400,00 a € 1.000,00.

 

Ricordiamo che l’obbligo di possedere ed esibire su richiesta il Green Pass nel luogo di lavoro entrerà in vigore il prossimo 15 ottobre 2021.

 

 

TABELLA OBBLIGO GREEN PASS TABELLA ATTIVITÀ/SOGGETTI

SETTORE

Accesso: Soggetti

Obbligo

GREEN PASS

Periodo obbligo

green pass (**)

LAVORO PUBBLICO

 

Dipendenti delle Amministrazioni pubbliche

SI

15/10/2021-31/12/2021

Dipendenti delle Autorità indipendenti

SI

15/10/2021-31/12/2021

Dipendenti Banca d’Italia

SI

15/10/2021-31/12/2021

Dipendenti Consob

SI

15/10/2021-31/12/2021

Dipendenti Covip

SI

15/10/2021-31/12/2021

Dipendenti enti pubblici economici

SI

15/10/2021-31/12/2021

Dipendenti organi di rilevanza costituzionale

SI

15/10/2021-31/12/2021

Soggetti esterni (manutentori, collaboratori)

SI

15/10/2021-31/12/2021

Personale mense, addetti alle ditte di pulizia

SI

15/10/2021-31/12/2021

Stagisti

SI

15/10/2021-31/12/2021

Avventori

NO

--

Utenti

NO

--

LAVORO PRIVATO

 

Dipendenti

SI

15/10/2021-31/12/2021

Soggetti esterni (manutentori, collaboratori)

SI

15/10/2021-31/12/2021

Stagisti

SI

15/10/2021-31/12/2021

Personale mense, addetti alle ditte di pulizia

SI

15/10/2021-31/12/2021

Clienti

NO

--

Avventori

NO

--

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTARE:

ST Project s.n.c.

Tel. 045 6630964 – cell. 348 6939123 - e-mail: info@stproject.it

Politica dei cookie

Questo sito utilizza i cookie per memorizzare.

Si accetta?